CORTO MALTESE SULLA CRESTA DELL’ONDA

Astrolabe N° 16
CRLV – Université Paris IV Sorbonne
Corto Maltese sulla cresta dell'onda
Il fascino di un viaggiatore solitario: dalla critica letteraria alla tv

CORTO MALTESE SULLA CRESTA DELL'ONDA

Il fascino di un viaggiatore solitario: dalla critica letteraria alla tv

 

cortom001.jpg

Il misterioso e enigmatico personaggio di Hugo Pratt, Corto Maltese, sembra affascinare sempre più i lettori internazionali. Le sue avventure infatti, non solo sono tadotte in varie lingue, ma ispirano anche le opere di diversi studiosi.

cortom002.jpg

Marinaio, viaggiatore, avventuriero questo fantastico personaggio fa smpre più parlere di se. Suscitano grande interesse il suo percorso personale, le sue idee, i contesti socio politici nei quali si trova. Di recente infatti, lo studioso di geopolitica Frank Tétart, affascinato dalle avventure di Corto e dall'ingegnosa e ricca costruzione del contesto storico nel quale il maltese si muove, ha deciso di dedicare al viaggiatore un'intera puntata della trasmissione televisiva 'Le Dessous des cartes' in onda sul canale Arte. Basandosi su uno dei tanti viaggi del marinaio (in realtà su uno dei fumetti che lo vede protagonista), il Tétart ha voluto ricostruire sulla carta, una carta geografica, l'itinerario del personaggio dei fumetti di Pratt. Le carte geografiche sono infatti presenti negli stessi fumetti, il loro aspetto, la loro 'costruzione da parte di Pratt, così come i movimenti che nello spazio geografico egli fa compiere a Corto diventano l'oggetto dell'analisi di Frank Tétart. I personagi incontrati e le realtà storiche e politiche attraversate emergono così dalla ricostruzione del percorso proposto in un vero e proprio viaggio sulle tracc del Corto Maltese viaggiatore.

cortom003.gif

Il succeso di Corto passa poi dallo schermo televisivo nuovamente alla carta stampata. Il numero di maggio 2007 della rivista mensile francese Lire, consacra ben quattro articoli al viaggiatore. Raccolti nella rubrica intitolata Enquête, Corto Maltese, troviamo gli articoli: "Les vraies vies de Corto", di Jerôme Dupuis , "Sur la piste de Corto" di Tristan Savin (testo et foto), "Ugo Pratt, une vie de roman", di Tristan Savin, "Une suite pour Corto Maltese" di Jerôme Dupuis e la cosiddetta "Biblio-prattographie", a cura di Tristan Savin[1].

L'interesse per Corto Maltese non si ferma agli articoli e alle trasmissioni citate. Infatti Frank Tétart continua le sue ricerche sul viaggiatore immaginario di Pratt proponendo una lezione su « Le voyage de Corto Maltese à Samarkand » tenutasi all'Université de Paris Sorbonne, Paris IV, nell'ambito del corso organizzato dal CRLV dal titolo Récits, reportages et cinéma sur les traces des voyageurs, tenutosi nel 2007[2].

Il Maltese è inoltre l'oggetto privilegiato degli studi della tesi di dottorato della studiosa Catherine Simon della Royal Holloway, University of London. In occasione del convegno Borders & Crossings VII / Confini e Crocevia VII, tenutosi a Nuoro nello scorso mese di Novembre, La Simon ha proposto un nuovo intervento sualla figura del viaggiatore di Pratt « Corto Maltese d'Hugo Pratt et l''exotique Première Guerre Mondiale : De la Somme à Aotearoa ». L'attenzione si rivolge qui alla Storia e alla sua risostruzione nel fumetto di Corto Maltese. La storia della Prima Guerra Mondiale nella quale Hugo Pratt insrisce le avventure del suo personaggio viene analizzata nella varie modalità di riscrittura e di rappresentazione[3].

cortom004.jpg

Il successo di un fumetto uinco nel suo genere spazia nei vari campi: dal testo scritto al documentario, alla pellicola cinematografica. Infatti questo incredibile personaggio ha ispirato diversi cartoni animati riguaranti alcune delle sue storie. I disegni non perdono del loro fascino e l'avventura è più avvincente che mai. Cambia quindi il supporto della storia ma non l'apprezzamento del pubblico, anche i cartoni animati sono infatti tradotti in diverse lingue e, in alcuni paesi, come Italia e Francia sono stati qualche volta trasmessi dalle reti televisive nazionali. Un nuovo viaggio per l'enigmatico personaggio di Hugo Pratt.

cortom005.jpg

 

Ma quali sono i segreti di Corto Maltese che lo rendono un personaggio degno di tante attenzioni e di tanti studi?

Senza dubbio svolge un ruolo primordiale la sraordinaria cultura del padre di Corto Maltese, la sua precisione ma anche la sua libertà nelle traslazioni storiche e nelle rappresentazioni geografiche, oltre che nella splendida e sapiente arte di 'disegnare' dei personaggi dal notevole spessore. La vita stessa di Hugo Pratt ha infatti influenzato il suo personaggio facendo si che egli possieda quelle caratteristiche che lo rendono tanto enigmatico, indecifrabile, misterioso quindi irriducibilmente affascinante. Hugo Pratt era infatti egli stesso un gran viaggiatore. Tra le esperienze di vita di Pratt menzioniamo per esempio il fatto che visse una parte dell'adolescenza in Etiopia (allora Abissinia). Questa conoscenza diretta dei luoghi dei paesaggi, del contesto storico e culturale contribuirono certamente all'incredibile ambientazione dei soi fumetti Gli etiopi e Gli scorpioni del deserto, per i quali l'autore si serve non solo della sua esperienza vissuta sul posto ma anche delle sue letture, da Rimbaud e Henry de Monfraid a Dino Buzzati. È certo la sua conoscenza della gente e del paesaggio che gli permette di rendere in fumetto una realtà vissuta, con disegni schietti e precisi, personaggi incredibilmente reali e talmente affascinanti da rubare quasi il ruolo peincipe a Corto, come Dankali. Le sue competenze geografiche gli consentono di situare l'azione in un contesto che Hugo Pratt sa rendere anche attraverso la cartografia presente nel fumetto.

Che dire ancora del personaggio Corto Maltese? Tutta la sua esistenza rimane un mistero. Hugo Pratt ha disseminato qua e là, nei vari fumetti, le informazioni biografiche del suo personaggio, figlio di una zingara di Siviglia chiamata la Niña di Gibilterra e di un marinaio inglese originario della Cornovaglia. Corto deve il suo cognome al luogo di nascita, l'isola di Malta. Pochi i dati sulla sua biografia.

Quel che lo rende così speciale è senza dubbio il suo carattere, l'essenza del personaggio. Un personaggio difficile da cogliere e da capire, alquanto imprevedibile nelle sue azioni e reazioni, caratterizzato da un'incredibile libertà. Lontano dal classico eroe, si trova sempre coinvolto in avventure straordinarie che si basano spesso su reltà storiche; vive infatti molte delle sue avventure incontrando personaggi storici e pesonaggi immaginari, in una dimensione nella quale il bene e il male, i buoni e i cattivi assumono tutte le complessità della vera realtà.

Per i 'prattofili' e i curiosi segnaliamo infine il sito ufficiale dedicato a Corto Maltese: www.cortomaltese.com

 Tania Manca


  1. ^ "Lire", n° 355, mai 2007. Su internet: www.lire.fr
  2. ^ La lezione di Frank Tétart può essere ascoltata su internet seguendo il seguente link:
  3. ^ Gli studi citati costituiscono solo alcuni esempi tra i lavori recenti su Corto Maltese e Hugo Pratt.

Pour citer cet article:

Référence électronique
Tania MANCA, «  CORTO MALTESE SULLA CRESTA DELL'ONDA », Astrolabe [En ligne], Novembre / Décembre 2007, mis en ligne le 29/07/2018, URL : https://astrolabe.msh.uca.fr/novembre-decembre-2007/dossier/corto-maltese-sulla-cresta-dell-onda